Perché la gamification funziona nella formazione aziendale?

E-Learning
  1. Home
  2. E-Learning
  3. Perché la gamification funziona nella formazione aziendale?

La gamification è un approccio alla formazione che offre agli studenti una piattaforma virtuale per apprendere e migliorare le proprie competenze. Il concetto è facile: impari giocando e quindi divertendoti. I concetti vengono appresi con l’esperienza del gioco interattivo, invece di essere insegnati attraverso lezioni frontali. 

Se ne parla molto e viene spesso indicata come una tecnica per aumentare l’interattività dei corsi elearning, anche e soprattutto nella formazione aziendale. L’apprendimento ludico può essere utilizzato in quasi tutte le funzioni di un’azienda, che si tratti di progettazione di prodotti, marketing, vendite o persino sicurezza. 

Perché la gamification funziona?

Vediamo insieme alcuni punti di forza della gamification.

Dal virtuale al reale

La gamification aiuta i lavoratori a risolvere i problemi del mondo reale sperimentando su una piattaforma virtuale. È un ottimo modo per migliorare le loro abilità e conoscenze, e affinare le competenze di problem solving. I moduli di formazione gamificati forniscono una nuova prospettiva sulle situazioni reali e migliorano le capacità di pensiero critico. Il lavoratore si mette alla prova nelle simulazioni, acquisisce sicurezza e consapevolezza per affrontare al meglio le situazioni reali. 

Coinvolgimento e competitività

Perdere interesse durante la formazione è abbastanza comune se il sistema di apprendimento è troppo teorico. La formazione pratica può invece coinvolgere e motivare e far ottenere risultati migliori. Questo è tanto più vero se viene innescato un sano senso di competitività tra gli altri studenti-giocatori e se il “vincitore” viene ricompensato con premi reali o anche solo simbolici. 

Apprendimento veloce

La gamification garantisce un apprendimento rapido e preciso. La tecnica consiste nel suddividere compiti complessi in compiti più semplici che il cervello umano può facilmente apprendere e assorbire. Il che è a vantaggio anche delle aziende, che possono monitorare e migliorare continuamente le prestazioni dei propri dipendenti. Inoltre, costanti feedback positivi li aiutano a mantenersi motivati

Come inserire la gamification nei tuoi corsi online

Ecco alcuni suggerimenti per inserire in modo fruttuoso elementi di gamification all’interno dei contenuti dei tuoi corsi elearning.

  • Incorpora scenari di lavoro reali che mostrino concretamente come i dipendenti possono affrontare un problema o una situazione lavorativa. 
  • Chiedi ai tuoi lavoratori di risolvere compiti, che però non devono essere né troppo facili né troppo difficili, poiché entrambi gli estremi ostacolano l’esperienza di apprendimento.
  • Trasforma in gioco il contenuto della formazione per renderlo più interessante. Puoi usare quiz, giochi arcade o, se ne hai la possibilità, sviluppare qualcosa di più custom. Usa questa strategia per rafforzare soprattutto i punti più critici o più importanti da assimilare.
  • Il microlearning funziona molto bene per migliorare il coinvolgimento degli studenti. Si tratta di contenuti di dimensioni ridotte che affrontano un unico obiettivo di apprendimento, forniti in multiformato.
  • Incentiva l’apprendimento e il completamento dei programmi con badge e token digitali. Puoi anche integrare ricompense in denaro o buoni per i dipendenti che completano con successo i programmi di formazione.
  • Punta sul social learning, consentendo agli studenti di sfidarsi a vicenda per completare le attività e creare una classifica digitale che mostri i progressi degli studenti.

Qualche esempio pratico

Ti stai ancora chiedendo in cosa consiste in soldoni la gamification? Ecco alcuni scenari che possono essere utilizzati per costruire giochi e risolvere sfide all’interno di un corso di formazione:

  • Una simulazione in cui il responsabile delle vendite o il responsabile dell’assistenza clienti parla con un cliente e risponde alle sue domande.
  • Una simulazione che guida i dipendenti sui comportamenti corretti da seguire in caso di incendio o calamità naturale.
  • Un gioco basato sul brand aziendale che richiede allo studente di utilizzare la terminologia giusta per rivolgersi a persone diverse o scrivere email chiare.
  • Un gioco basato sulla sensibilizzazione culturale che richiede a persone di diversi paesi di conoscere le usanze comuni in altri paesi.
  • Un gioco basato su uno sport come il tiro con l’arco o le freccett, in cui lo studente a fronte di una domanda deve mirare alla risposta giusta su un tabellone che presenta più opzioni. 
  • Un gioco o un’attività che aiuta i dipendenti a gestire il proprio tempo in modo efficace e a fare più cose durante l’orario di lavoro. Questo può essere davvero utile nell’attuale modello di lavoro ibrido causato dalla pandemia. I confini tra lavoro e famiglia si stanno confondendo e la gestione del tempo è un’abilità decisamente sottovalutata.
  • Giochi per aiutare i dipendenti a imparare frasi comuni in lingue straniere per aiutarli a interagire a un livello base con persone di altri paesi.
  • Giochi progettati per imitare l’allestimento dell’ufficio per dimostrare le regole organizzative.
  • Utilizzo della realtà virtuale e dell’apprendimento basato sul gioco per creare tour dei prodotti a 360 gradi. 

Questo elenco non è affatto esaustivo. E’ importante, però, che i giochi siano una parte parte organica del programma e non delle semplici aggiunte. I giochi dovrebbero avere uno scopo preciso: aggiungere valore al contenuto totale del tuo programma di formazione, offrire agli studenti la possibilità di provare qualcosa di nuovo e migliorare le loro conoscenze o abilità.

Menu