Vocabolario ragionato dell’e-learning: tutti i termini che devi conoscere 

Conoscere i termini chiave dell’e-learning è fondamentale per orientarsi in questo campo e per sfruttare al meglio le sue potenzialità. Sia che tu sia uno studente, un docente o un professionista della formazione, la padronanza di questo vocabolario ti permetterà di comunicare efficacemente e di partecipare attivamente alla comunità dell’e-learning.

Ecco una guida ai termini più importanti da conoscere nell’ambito dell’e-learning.

I Fondamentali

E-learning

Partiamo proprio dalle basi: con il termine e-learning si indica genericamente un sistema di apprendimento che utilizza tecnologie digitali per la distribuzione di corsi e altri contenuti formativi. 

Spesso si sente parlare anche di FAD (formazione a distanza), termine che viene non del tutto propriamente utilizzato come sinonimo di e-learning, poichè la FAD include anche modalità di apprendimento non digitali.

Apprendimento sincrono e asincrono

L’apprendimento online può avvenire in modalità sincrona, cioè con interazione in tempo reale, o asincrona, cioè attraverso la fruizione autonoma dei materiali. Un esempio tipico di apprendimento sincrono è la videoconferenza, in cui tanti studenti contemporaneamente assistono a una lezione online. 

Il corso e-learning è invece un esempio di formazione asincrona, infatti lo studente lo può seguire quando e dove vuole, quindi in modo completamente autonomo e indipendente da tutti gli altri studenti che seguiranno lo stesso corso.

LMS (Learning Management System)

Potremmo dire che non esiste e-learning senza LMS. L’LMS è la piattaforma software che serve a distribuire, gestire e monitorare i corsi e-learning e gli altri contenuti di apprendimento online. 

Con un LMS il docente crea corsi, li eroga, dà supporto agli studenti e ne traccia le prestazioni, li valuta e crea dei certificati di partecipazione o superamento. Dall’altra parte lo studente attraverso l’LMS segue il corso, gestisce il proprio account, interagisce con tutor e con altri studenti/utenti, sostiene test di valutazione e scarica gli eventuali certificati. 

SCORM (Shareable Content Object Reference Model)

Lo SCORM è uno standard tecnico per la creazione di contenuti e-learning. Consente ai contenuti di essere utilizzati su diverse piattaforme di LMS senza dover essere riprogettati o modificati. 

Questo standard garantisce la compatibilità e la portabilità dei contenuti e-learning. Non solo, consente anche il tracciamento dei corsi e-learning, una delle loro caratteristiche principali.

Accessibilità

L’accessibilità si riferisce alla progettazione e alla presentazione dei contenuti e-learning in modo che siano accessibili a tutti, comprese le persone con disabilità. 

Questo include l’uso di formati di file accessibili, strumenti di assistenza tecnologica e design universale per garantire che tutti gli studenti possano partecipare pienamente all’apprendimento online.

Terminologia dell’apprendimento

Oltre a questi termini di base, è importante conoscere le diverse metodologie didattiche utilizzate nell’e-learning, per conoscere le opportunità che questa modalità offre e saper scegliere il migliore approccio didattico per la propria realtà.

Mobile Learning

Il mobile learning, o m-learning, si riferisce alla pratica di utilizzare dispositivi mobili, come smartphone, tablet o lettori di ebook, per l’apprendimento e la formazione. Questa modalità di apprendimento consente agli individui di accedere ai materiali didattici, ai corsi e alle risorse educative da qualsiasi luogo e in qualsiasi momento, utilizzando dispositivi portatili e connessioni Internet o altre tecnologie wireless. 

Il mobile learning si basa sull’idea di fornire un accesso flessibile e on-demand all’istruzione, consentendo agli studenti di apprendere in modo più conveniente e personalizzato rispetto ai tradizionali metodi di apprendimento basati su aule o desktop.

Blended Learning

Il blended learning, o apprendimento misto, combina l’apprendimento online con l’apprendimento tradizionale in aula. E’ una modalità molto utilizzata e apprezzata, soprattutto in seguito al ritorno della formazione in presenza una volta conclusa l’emergenza sanitaria del Covid -19. 

Quest’approccio ibrido offre flessibilità agli studenti, consentendo loro di accedere ai materiali di apprendimento online e partecipare a lezioni in aula, integrando così i vantaggi di entrambi i metodi di apprendimento.

Adaptive Learning

L’apprendimento adattivo è un approccio personalizzato all’apprendimento che si adatta alle esigenze e al ritmo di apprendimento di ciascuno studente. Si basa sull’utilizzo di dati e analisi, raccolti ad esempio da percorsi didattici già conclusi, questionari o test di ingresso, attraverso i quali gli LMS sono in grado di personalizzare il percorso di apprendimento e il contenuto in base alle prestazioni e alle preferenze degli studenti.

Social Learning

Il social learning è un approccio all’apprendimento che si basa sull’interazione sociale tra individui. Invece di affidarsi solo a fonti tradizionali, come libri o lezioni, le persone imparano osservando, collaborando e condividendo conoscenze e risorse tra loro. 

Questo avviene attraverso discussioni in gruppo, progetti collaborativi, mentoring e piattaforme online. Il social learning favorisce l’engagement degli studenti, incoraggia la costruzione di conoscenze condivise e promuove lo sviluppo di competenze sociali e collaborative. 

Informal Learning

L’informal learning, o apprendimento informale, si riferisce al processo di acquisizione di conoscenze e competenze al di fuori di contesti formali di istruzione come i corsi strutturati. Gli individui imparano in modo spontaneo e non strutturato, spesso attraverso l’osservazione, la sperimentazione, la risoluzione dei problemi e il feedback informale. 

Nell’ambito dell’e-learning, l’informal learning gioca un ruolo significativo, offrendo opportunità per l’apprendimento al di fuori dei corsi online formali, ad esempio in comunità online e forum, attraverso altre risorse online o con interazione tramite Social Media.

Le tecniche dell’e-learning

Ti capiterà poi di sentir parlare di alcune tecniche utilizzate nei corsi e-learning. Ecco le principali:

Microlearning

Questa tecnica suddivide il contenuto didattico in brevi moduli o lezioni, facilitando l’apprendimento in piccoli segmenti facilmente assimilabili. Il microlearning si adatta bene agli stili di apprendimento moderni e alle brevi finestre di tempo che i lavoratori possono dedicare alla formazione.

Gamification

La gamification è l’uso di elementi di gioco, come punteggi, premi e sfide, per motivare e coinvolgere gli studenti nell’apprendimento. Questa tecnica rende l’esperienza di apprendimento più divertente e stimolante, incoraggiando la partecipazione attiva e il raggiungimento degli obiettivi di apprendimento.

Apprendimento collaborativo

Questa tecnica incoraggia la collaborazione e l’interazione tra gli studenti attraverso attività di gruppo, forum di discussione, progetti collaborativi e sessioni di brainstorming online. La collaborazione promuove la condivisione delle conoscenze e il supporto tra pari.

Peer Assessment

E’ la pratica di coinvolgere gli studenti nel valutare e fornire feedback ai loro pari può promuovere la riflessione critica, migliorare le capacità di valutazione e incoraggiare una maggiore partecipazione degli studenti nell’esperienza di apprendimento.

Flipped classroom

Una “flipped classroom” è un modello pedagogico che rovescia il tradizionale approccio didattico. In una flipped classroom, gli studenti accedono ai materiali di apprendimento, come video, letture o esercizi, solitamente tramite piattaforme online o risorse digitali, prima delle sessioni in classe o via webinar. 

In seguito, durante le lezioni online sincrone, gli istruttori guidano attività interattive, discussioni e esercitazioni pratiche per consolidare i concetti appresi. Questo approccio mira a favorire l’autoapprendimento, la partecipazione attiva e il coinvolgimento degli studenti, ottimizzando l’esperienza di apprendimento.

MOOC (Massive Open Online Course)

Un MOOC è un corso online aperto a chiunque con accesso a Internet. Sono corsi spesso erogati da Università di grande prestigio che mettono così a disposizione di chiunque, in tutto il mondo, percorsi di formazione di altissima qualità.

I MOOC sono solitamente gratuiti e offrono contenuti su una vasta gamma di argomenti. Spesso includono video, letture, esercizi e quiz per l’apprendimento interattivo.

Conclusioni

Come abbiamo visto, l’e-learning ha un suo proprio vocabolario, non sempre immediatamente accessibile. Conoscere i suoi termini chiave è però molto importante per poter comprendere meglio le tecnologie e le pratiche che guidano questa trasformazione educativa e coglierne al meglio le numerose opportunità.